Fuochi artificiali sull'acqua per i festeggiamenti dei Beati Martiri di Otranto.

Ad Otranto, tra il 13 e il 14 di agosto, ogni anno, si svolgono i festeggiamenti in onore dei Beati Martiri Idruntini, patroni insieme a San Francesco della bella cittadina di Otranto.

Il primo giorno dei festeggiamenti vede la presenza di autorità sia civili che religiose.

In questo primo momento di commemorazione dell'eccidio compiuto per mano dei turchi nel 1480 ai danni di 800 otrantini che vennero decapitati sul colle della Minerva, viene deposta una corona di fiori sul monumento che ricorda il sacrificio dei martiri, in piazza degli Eroi.

Nel secondo giorno, invece si tengono le celebrazioni religiose dell'evento, si inizia con la Santa Messa, celebrata in maniera solenne dall'Arcivescovo e la giornata prosegue con la processione pomeridiana dell'urna con le ceneri dei martiri  per le vie di Otranto.

La cittadina di Otranto è vestita a festa con le luminarie che accendono di colore le vie principali della cittadina.

Girando tra le bancarelle che espongono diversi prodotti, è possibile degustare i dolci tipici come la cupeta, un croccante con mandorle, e i mustaccioli o mustazzoli biscotti al cioccolato molto speziati.

I festeggiamenti per i Santi Martiri di Otranto raggiungono il loro apice con i fuochi artificiali del 14 Agosto, infatti dopo la mezzanotte inizia lo spettacolo pirotecnico più atteso, sia in aria che nell'acqua.